Gemellaggio con la Confrerie de la Truffe de Bourgogne

(di Ginetto Pellerino)
La Confraternita Francese ha sede nella zona di Beaune città nota per le produzioni vinicole e per il tartufo nero.
A cinque mesi dalla visita in Borgogna, i Confratelli Cortemiliesi hanno ospitato una delegazione costituita da 15 persone tra cui il Grand Maitre Jean Louis Mangel e i coniugi Bernard e Armelle Rion, fautori del gemellaggio.
I buongustai d’Oltre Alpe sono stati ricevuti Venerdi 4 Aprile 2004 in comune dal Sindaco Giancarlo Veglio ed alla sera hanno partecipato alla cena di benvenuto presso il ristorante “Villa San Carlo” a Cortemilia. Tutta la giornata del sabato è stata dedicata alle visite in Langa: castello/enoteca di Barolo e tenuta di Fontanafredda. Il pranzo si è tenuto presso la cantina della cascina Rossa di Valle Talloira dove i fratelli Veglio hanno organizzato una ricca degustazione di vini aziendali. Nel pomeriggio visita al castello/enoteca di Grinzane Cavour dove gli ospiti francesi hanno incontrato i rappresentanti del Centro Nazionale studi tartufo.
La cerimonia del gemellaggio è avvenuta nella sede dell’ex pretura di Cortemilia e si è anche celebrata l’intronizzazione di tre amici della Borgogna.
Alle 20, nella sede sociale della Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa in Palazzo Rabino, si è solennemente rinsaldata l’amicizia con un cena preparata dai Confratelli e una degustazione di vini della valle bormida. Ha allietato la serata il gruppo musicale cortemiliese “Cui da ribote”.
Domenica 6 Aprile le due Confraternite si sono recate alla Pieve, chiesa francesca di notevole pregio e, a seguire, il gruppo si è recato alla cascina Barroero dove li attendeva una golosa degustazione dei prodotti alla nocciola per concludere la tre giorni cortemiliese con golose nocciole affogate in pezzi di cioccolato e torta alla nocciola…vanto di Cortemilia.
 

Visualizza la galleria di questo articolo cliccando su:

 oppure visualizza  tutte le gallerie del sito cliccando su:
 
 

Cosa ne pensi?

*